Luca Ward

Attore, Doppiatore

Nel doppiaggio è conosciuto per aver dato la voce italiana a Russell Crowe ne Il gladiatore, Samuel L. Jackson in Pulp Fiction, Keanu Reeves nella trilogia di Matrix, Hugh Grant nella saga di Il diario di Bridget Jones, Pierce Brosnan in quattro episodi della saga di James Bond, Brandon Lee ne Il corvo, e molti altri.

21:00 - 22:00 // SPECIALE

Sabato 18 Luglio Movieplayer.it

Luca Ward: una voce per infiniti mondi

Un monologo cult in Pulp Fiction. Una frase eterna di Massimo Decimo Meridio. Ogni parola di Neo in Matrix, il fascino di James Bond e il vigore di Sam Fisher in Splinter Cell. L’eclettico Luca Ward non è solo una delle voci più amate e riconoscibili del doppiaggio italiano, ma anche un attore capace di esplorare altri mondi tra televisione, animazione e videogame.

Aggiungi al Calendario
18-07-2020 21:00
18-07-2020 22:00
Europe/Rome

Luca Ward: una voce per infiniti mondi
21:00 - 22:00 // SPECIALE

Sabato 18 Luglio Multiplayer.it

Luca Ward: una voce per infiniti mondi

Un monologo cult in Pulp Fiction. Una frase eterna di Massimo Decimo Meridio. Ogni parola di Neo in Matrix, il fascino di James Bond e il vigore di Sam Fisher in Splinter Cell. L’eclettico Luca Ward non è solo una delle voci più amate e riconoscibili del doppiaggio italiano, ma anche un attore capace di esplorare altri mondi tra televisione, animazione e videogame.

Aggiungi al Calendario
18-07-2020 21:00
18-07-2020 22:00
Europe/Rome

Luca Ward: una voce per infiniti mondi
21:00 - 22:00 // SPECIALE

Sabato 18 Luglio Leganerd.com

Luca Ward: una voce per infiniti mondi

Un monologo cult in Pulp Fiction. Una frase eterna di Massimo Decimo Meridio. Ogni parola di Neo in Matrix, il fascino di James Bond e il vigore di Sam Fisher in Splinter Cell. L’eclettico Luca Ward non è solo una delle voci più amate e riconoscibili del doppiaggio italiano, ma anche un attore capace di esplorare altri mondi tra televisione, animazione e videogame.

Aggiungi al Calendario
18-07-2020 21:00
18-07-2020 22:00
Europe/Rome

Luca Ward: una voce per infiniti mondi