Gualtiero Cannarsi

Dialoghista e direttore del doppiaggio

Dialoghista, traduttore e direttore del doppiaggio italiano noto soprattutto nel mondo dell'animazione giapponese per il suo stile preciso e fedele all’originale. Le sue prime esperienze sono state nel campo dell’editoria scrivendo e traducendo per riviste italiane specializzate in anime, manga e videogiochi. È stato così che fumetto, animazione e videogiochi sono diventati una professione oltre che una passione presente in lui da anni.

Dal ’96, durante la “seconda invasione” dei manga e degli anime in Italia, si è reso autodidatta nella professione di adattatore di dialoghi di importanti prodotti di intrattenimento giapponese come Neon Genesis Evangelion, Inuyasha, Ranma 1/2, Capricciosa Orange Road e Abenobashi. È stato il responsabile dell’adattamento e del doppiaggio italiano dell'intero corpus dei film dello Studio Ghibli, e quindi di numerosi capolavori targati Miyazaki Hayao e Takahata Isao. Nel 2010 è stato curatore unico di una corposa rassegna dedicata allo studio di animazione giapponese proposta all'interno della Festa del Cinema di Roma. A lui si deve anche il ritorno nelle sale italiane de La Principessa Mononoke e La Città Incantata con nuove edizioni italiane più fedeli all'originale giapponese.

Nel 2012, è doppiatore nel film di Tim Burton Frankeweenie, prestando la sua voce al personaggio di Toshiaki, e nel videogioco Lost Planet 3, dove ha interpretato il personaggio dell'anziano Soichi Katsuragi. Nel suo curriculum non mancano altre esperienze nel mondo dei videogiochi, avendo curato la localizzazione di Final Fantasy IV Advance e avendo tenuto diversi simposi presso il museo VIGAMUS di Roma.

Da più di una decade affianca alla sua attività professionale anche quella di docenza privata nei medesimi settori di interesse. E' molto attivo fin dagli Anni Novanta come front-man e presentatore per eventi aziendali e incontri seminariali nelle principali fiere e mostre del settore.